Giorno 4 -11/10/2012

Pubblicato: 11 ottobre 2012 da Dario Stissi in Pensierole

A.s. Ci saranno errori di grammatica, di lessico, di battitura, di distrazione e chi più ne ha più ne metta! Se tutto ciò potrebbe turbare la tua sensibilità sei nel posto sbagliato!

“Four Minutes”  Madonna & Justin

Buonaseeeeeeeeeeeeeeeeeeeera carissimi!

Vi sono mancato? oh si, certo che vi sono mancato! Manco spesso a me stesso figuriamoci a voi…

Da dove iniziare mmm, lasciatemi pensare un attimo perché di cosa da raccontare potrei trovarne a bizzeffe:

Number 1

Abbiamo siglato un pace con la mosca :O strano ma vero ma la calma apparente sembra piano piano riprendere piede. Certamente il tutto è stato deciso dall’Umpa me medesimo. Ho capito che posso controllare la mia vita! (Ursula: ah si? bella scoperta!) Nel senso che la frase: ognuno è artefice del proprio destino; non è poi così errata. Ho voluto mettere a tacere la mosca per un po’, bingo! fatto! Basta essere più furbi delle mosche!

Nel frattempo però suXana ha iniziato ad avere un rapporto più pacifico con Ursula e entrambe stanno più o meno convivendo tranquillamente; nonostante qualche piccola incomprensione le cose tra loro migliorano. Speriamo però che Ursula sia consapevole che un giorno questo loro amore finirà… dovrà pur finire!

“Senza una donna” Zucchero & Paul Young

Sapete una cosa? certo che no!

La mia vita potrebbe cambiare nuovamente! Nel senso che potrebbe stravolgersi da un momento all’altro e  vi prometto che se avverrà voi sarete i primi a saperlo.

La vita prende, la vita dà è il do ut des della natura.

Sono curioso di sapere se voi abbiate la minima idea di cosa sia la somatizzazione…

Io non ho ancora ben chiaro questo concetto, cioè io mi preoccupo perché devo fare un esame, ad esempio, e mi fa male la pancia :O dove diavolo sta il nesso? Al massimo dovrebbe farmi male la testa visto che è quella che sto sforzando per studiare. Misteri del corpo umano… per la sezione misteri vi rimando al precedente post: MISTERI.

“Don’t stop the party” The Black Eyed Peas

Questa canzone mi ricorda che sono fortemente in ballo e se dobbiamo continuare a ballare non ha nessun senso logico decidere di fermare la festa. Alzi la mano chi non vuole continuare a ballare!

Caspiterina, la parola ballare mi fa pensare a quando vivevo a Londra e a tutti gli psy party che mi sono sparato in quella maledettissima città. Io non ho mai capito come facevo a ballare anche per 6 ore di fila come un forsennato senza il benché minimo utilizzo di sostanze stupefacenti. Non prendiamoci per il culo, lo sanno anche i fiammiferi spenti e gettati sul marciapiede che i ragazzi in questo periodo storico si stanno spaccando maledettamente a droghe. Non so se invidiarli o biasimarli… Io grazie a dio a parte qualche super mega cannone e qualche bong bong bong non ho mai falto il salto di qualità, quindi non saprei descrivervi come ci si sente ma le ho viste tutte. Si si ho visto tutto ciò che la vostra contorta mente da drogati può immaginare. A Londra ho conosciuto persone di tutti i tipi e la maggior parte di loro si faceva di qualsiasi cosa chimica e non che poteva dargli calorosissimi momenti di sano e puro sballo. Quanti ne ho visti distruttissimi 😀 Se ci penso ancora mi viene troppo da ridere.

” Many rivers to cross” Jimmy Cliff

Fatto sta che drogarsi non è buono ma se vi piace farlo e vi da soddisfazioni e piaceri soprannaturali avete la mia comprensione!

A dire il vero forse ho avuto sempre troppa paura di lanciarmi verso questo particolare mondo, e forse la paura mi ha salvato la vita o magari mi ha soltanto escluso dal fare qualche esperienza in più.

Una frase mi viene in mente e mi piacerebbe condividerla con voi:

La paura è quella bellissima cosa che fa benissimo il suo compito fino a quando non diventa determinante nella tua vita.

È giusto aver paura, è naturale ma non bisogna mai farsi condizionare troppo da essa. Avete presente il troppo è sempre TROPPO, anche della paura si dovrebbe riuscire a trovare il giusto equilibrio, la giusta misura e quando essa cerca di prevaricare rimetterla a suo posto.

Non abbiate paura d’aver paura se no sara lei a non aver più paura di voi!

Vi lascio con questo pensiero e con questa canzone:

“Boat behind” Kings Of Convenience

Buona paura a tutti!

Dario

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...