Giorno 3 – 07/10/2012

Pubblicato: 8 ottobre 2012 da Dario Stissi in Pensierole

A.s. Ci saranno errori di grammatica, di lessico, di battitura, di distrazione e chi più ne ha più ne metta! Se tutto ciò potrebbe turbare la tua sensibilità sei nel posto sbagliato!

Bonjouuuur!

Oggi mi sento particolarmente francesino parigino 😀 e vi dirò di più, mi sento anche molto poetico… oh yeah yoyo gimme five baby!

“Princess of China”

Che bella canzone per iniziare la mia ormai quotidiana rubrica (se così vogliamo chiamarla). Piccoli pensieri folli di uno sgrammaticato scrittore… sarebbe un titolo d’effetto e perfetto.

Come si può descrivere una giornata devastante come quella di ieri con il mood di oggi, naaaa non si può non si può! Non ve la racconto?

su dai non fate così! vi riporto soltanto qualcosina tanto per non dimenticarci di ieri… MAI DIMENTICARSI DI IERI! è praticamente fondamentale ricordare cosa sia successo ieri se no come fai a sapere cosa stai facendo oggi, ma la cosa grave è CHE NON SAPRAI MAI COSA FARAI DOMANI… fighissimo no? I misteri sono sempre molto affascinanti, qualsiasi cosa essi portino: belli o brutti i misteri sono il sale della vita.

La vita stessa è un mistero, la procreazione è un mistero : un bambino che cresce dentro la pancia di una donna! CI AVETE MAI PENSATO? MINCHIA che spettacolare mistero…

L’universo e il suo essere eterno, infinito, surreale e superlativamente MISTERIOSO.

La nostra mente è un mistero, i suoi pensieri, le cose che nasconde e che si ostina a chiudere in cassetti dei quali spesso non ricordi d’aver mai posseduto una chiave, eppure sono chiusi :O Io immagino la mia mente come una stanza disordinatissimaaaaaaa nella quale ci sono 700.000 cassetti. Dai facciamo un viaggio nella mente:

Chiudiamo gli occhi, apriamo la porta che porta nella stanza dove vive la nostra mente. Ci appare una stanza relativamente grande con le pareti piene di cassetti, cassettoni e cassettini che arrivano fino al tetto. Il pavimento della stanza è pieno di cose, oggetti, profumi ops sto camminando sulla testa di quel cretino che oggi mi ha superato a destra in autostrada. Guardatevi intorno e vedrete cassetti aperti, altri semi chiusi, calzini che pendono sul bordo di uno, lettere d’amore che fuoriescono da un altro. Nomi di persone scritti sul tetto, talmente tanti nomi che non riesci più a capire qual’era il colore originale di quel soffitto. In mezzo a tutto questo disordine non ti raccapezzi, non riesci a vedere tutti i cassetti e non riesci a gestire questo immenso schedario che racchiude tutto ciò che i tuoi sensi hanno percepito nella tua vita. Tanti cassetti ti sfuggono, altri sono nascosti, altri sono chiusi con catenacci spessi e indistruttibili e tantissimi cassetti sono ancora vuoti. Ogni tanto si apre una fessura dal pavimento ed entra una mano quasi invisibile, rovista un po’ tra le cose in disordine e poi prende qualcosa a caso e se la porta con sé. Quella mano è la nostra coscienza!

Senti un profumo bellissimo? quella mano entra nella tua stanza e cerca tutto ciò che può legare ad esso: una donna, un’esperienza, una sciarpa trovata per caso su un autobus deserto e qualsiasi altra cosa abbia un legame con quell’odore. Fantastico no? questo si che è un mistero spettacolare.

 

Con tutta questa premessa mi sono dimenticato di raccontarvi ciò che ho fatto ieri, ma non importa: niente di particolarmente interessante.

Giornata molto pesante ovviamente per colpa della solita mosca! Ieri Ursula l’ha fatta da padrona nonostante sia andata a passeggio per i boschi con suXana, ieri non sono proprio riuscito a controllarla. Ogni tanto qualche battaglia devo pur fargliela vincere no? se no poi la sua autostima vacilla e se vacilla lei la mia creatività va a quel paese.

“Pazzo di Lei”

AAA Amoreeeeeeeeeeeeeeeeeeee e il sale di una vita che ha senso solo quando il godimento è buono e lento.

Siiiiiiiiiiiii cantiamooooo!!!!

Che bello l’amore *_* Toglie il fiato, ci rende vivi e ci illumina sulla cosa più bella che una persona possa fare: DONARSI.

Che bella il mio fior di loto…

 

Sentir le tue mani

nonostante esse non siano vicino,

provar quel piacere

del sentirsi parte di uno stesso cammino,

son bellezze che stentan e rallentan il cuore mio.

Gioisco nel tetro buio in cui la strada attraverso passa

poiché il profumo della tua scia

inebria me e la mia via.

Un’anima dispersa tra valanghe e fitta nebbia,

trova ancor lassù la cima

che il ciel con forza scheggia.

Non lasciar cader i miei passi

al di là di questa reggia.

 

 

Emozionevole! e ve l’ho detto che mi sentivo poetico hahahhaahhaahahahah

Oggi per quanto riguarda la lotta tra Ursula il bene e il male ci sono state novità e oggi la svolta appare molto più vicina…

Nel frattempo A Romanstopoli chissà che stanno combinando?! booooh MISTERO!

ahahahhahahahaha mi sono fissato con sto mistero oggi…

 

Cari lettori e accanitissimi fans di me medesimo (credo siate in 2 più o meno :)) è arrivato il tristissimo momento dei saluti.

ok…

Vi saluto!

CIAO…

Tanti saluti a casa e tante belle cose!

“Fix You”…. la canzone più bella per concludere questo post!

BACI

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...